Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 

Come le fai tu le flessioni?
schiena aperta 0%  0%  [ 0 ]
schiena chiusa 0%  0%  [ 0 ]
non ci ho mai pensato prima 100%  100%  [ 11 ]
Voti totali : 11
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Flessioni a schiena chiusa
Messaggio Inviato: gio lug 09, 2009 11:34 am 

Non connesso

Iscritto il: dom ott 28, 2007 6:26 pm
Messaggi: 129
Località: Fasano-Milano
Un mio problema è che quando faccio dei piegamenti il lavoro viene svolto in gran parte dalla schiena e dai pettorali bassi. Causa e conseguenza di questo: un torso più muscoloso delle braccia, e al posto dei pettorali alti due buchi. Perchè succede questo? Perchè la schiena può assumere posizioni diverse, aprirsi completamente (quando le scapole si allontanano al massimo) o chiudersi (quando si toccano). Io faccio flessioni con la schiena spalancata, e le mie braccia rimangono sottili rispetto al corpo, mentre la schiena cresce, e cresce sempre di più che se mi danno una coltellata me ne accorgo dopo mezz'ora, e solo guardando la pozza di sangue. Ho cominciato a fare flessioni a schiena chiusa, praticamente disattivata, e pensate un po: ne metto giù 15 invece di 40 e sento lavorare i pettorali alti, per la prima volta in 20anni. Quando ne farò 40 a schiena chiusa potrò darmi un nome francese e girare un video fighissimo.
Quindi cari amici, se avete il mio stesso problema,provateci anche voi.

_________________
Non chiamarlo sudore finchè non è rosso. E non chiamarlo sangue se non si vede l'osso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: gio lug 09, 2009 12:47 pm 

Non connesso

Iscritto il: mer giu 10, 2009 5:15 pm
Messaggi: 80
Località: milano
perdona la mia ignoranza, ma cosa intendi cn schiena aperta/chiusa :?

_________________
the shadow is coming


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: gio lug 09, 2009 4:36 pm 
Avatar utente

Non connesso

Iscritto il: gio giu 11, 2009 2:22 pm
Messaggi: 85
Località: Bicocca
non ho capito bene neanche io :? cmq credo che il buon vecchio claudio intenda le flessioni a braccia strette con i gomiti aderenti al petto e le mani all'altezza dei pettorali che richiedono un maggior lavoro di braccia anzichè schiena.
Se non intende questo probabilmente saranno quelle fatte in modo quasi anormale che implicano un movimento diverso ovvero che mentre "flessioneggi" scarichi tutto sulle braccia e il basso petto e non sfrutti il movimento delle spalle per dare più spinta.
Insomma in entrambi i casi mettiti l'anima in pace e "flessioneggia" come ti pare :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: gio lug 09, 2009 8:31 pm 

Non connesso

Iscritto il: mer giu 10, 2009 5:15 pm
Messaggi: 80
Località: milano
ok allora l'arcano sul flessioneggio :lol: e stato svelato :lol:

_________________
the shadow is coming


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 9:20 am 
Avatar utente

Non connesso

Iscritto il: gio giu 11, 2009 2:22 pm
Messaggi: 85
Località: Bicocca
shadow93 ha scritto:
ok allora l'arcano sul flessioneggio :lol: e stato svelato :lol:


ti fa proprio skifo mettere l'accento sulla e -> èà© :)

Cmq il saggio claudio ha ragione; ieri ho provato a farne il più possibile in questa maniera e mi risulta più difficile e faticoso :?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 12:10 pm 

Non connesso

Iscritto il: mer giu 10, 2009 5:15 pm
Messaggi: 80
Località: milano
si, cmq funziona farle cme ha detto claudio più fatica = molta più potenza nel risultato :P

_________________
the shadow is coming


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 12:49 pm 
Avatar utente
Milan Monkey

Non connesso

Iscritto il: gio nov 22, 2007 10:25 pm
Messaggi: 1247
Località: cornaredo
shadow93 ha scritto:
si, cmq funziona farle cme ha detto claudio più fatica = molta più potenza nel risultato :P

No. :arrow: :boiate:
Da quando in qua più fatica è sinonimo di più potenza? Correre per chilometri ti fa fare degli scatti più veloci? Le flessioni isometriche hanno mai permesso a qualcuno di fare trazioni più esplosive? Fare la sedia ti permette di saltare più in alto?
Il fatto che fai più fatica vuol dire semplicemente che quella fascia muscolare non è allenata. Poi dalla maniera in cui l'alleni puoi ottenere diversi risultati,ma non direi che fatica=potenza.. :shock: :wink:

_________________
Che Tuono!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 2:30 pm 

Non connesso

Iscritto il: mer giu 10, 2009 5:15 pm
Messaggi: 80
Località: milano
chiedo umilmente scusa per la boiata ke ho scritto :oops: . sl ke pensavo ke facendo piu fatica si ottenesserò risultati migliori

_________________
the shadow is coming


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 3:04 pm 
Avatar utente

Non connesso

Iscritto il: gio giu 11, 2009 2:22 pm
Messaggi: 85
Località: Bicocca
Adoro il rosso che interpella il nano maestro di sirio dei cavalieri dello zodiaco (il nome non lo so proprio) per rispondere a qualcuno che ha detto minkiate :lol:

Comunquemente e infattamente lo quoto nella sua immensa saggezza. :idea:
Sfondarti in qualcosa non vuol dire che in seguito ne tragga una maggiore potenza, al massimo sarai allenato meglio a compiere quel determinato sforzo. Vale a dire che i tuoi tessuti muscolari avranno assunto una conformazione tale da permetterti di aumentare lo sforzo e diminuire il livello di fatica nel tempo e parallelamente ti doneranno un fisico scolpito e possente. 8)

Ma non può non sorgere in me un questito che sottopongo umilmente al maestro red: :?:

come cavolo si sviluppa la potenza? In quale modo e con quale tipo di allenamento si va ad incrementare la forza che uno ha? O si deve nascere già  forti e possenti come claudio senza bisogno di allenarsi?

Direi che in un modo o nell'altro tramite potenziamento fatto come dio comanda si deve aumentare la potenza e la forza......altrimenti che cacchio l'hanno chiamato a fare potenziamento? :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 3:08 pm 

Non connesso

Iscritto il: dom ott 28, 2007 6:26 pm
Messaggi: 129
Località: Fasano-Milano
"la schiena può assumere posizioni diverse, aprirsi completamente (quando le scapole si allontanano al massimo) o chiudersi (quando si toccano)."

Era questo che intendevo. Alcuni studi dimostrano che leggere ciò che c'è scritto aiuta la comprensione del 100% in più rispetto al semplice ammirare la visione d'insieme del blocco di testo.

_________________
Non chiamarlo sudore finchè non è rosso. E non chiamarlo sangue se non si vede l'osso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 10, 2009 4:30 pm 
Avatar utente
Milan Monkey

Non connesso

Iscritto il: gio nov 22, 2007 10:25 pm
Messaggi: 1247
Località: cornaredo
Meme è quello più idoneo a risponderti, ma dal mio punto di vista non credo che siano tanto gli esercizi in sè ad allenare questo piuttosto quel tipo di forza, ma penso sia principalmente come vengono svolti gli esercizi. Ad esempio le flessioni, ci sono quelle isometriche e lente, che sicuramente aumentano la resistenza alla fatica, e poi ci sono quelle dove si sale e si scende rapidamente, che aumentano appunto la velocità  di reazione e l'esplosività  dei muscoli.
Stesso vale per gli squat, le trazioni alla sbarra e per i sollevamenti con i pesi (inutili e da femminucce).
Il fatto di essere potenti, di essere forti, per me significa essere il giusto compromesso tra resistenza e forza esplosiva, se possediamo una ma non abbiamo l'altra sono praticamente inutili. :wink:

_________________
Che Tuono!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: sab lug 11, 2009 2:42 pm 

Non connesso

Iscritto il: lun giu 22, 2009 8:06 pm
Messaggi: 14
Ciao gente dico la mia, per quando riguarda il discorso pettorali alti/bassi l'enfasi viene data dall'inclinazione del corpo:

Corpo dritto mani sulla linea dei capezzoli lavorano principalmente pettorali bassi (tricipiti e spalle)

Spostando le mani più avanti verso la testa si coninvolgono di più le spalle

Alzando le gambe per circa 30° (piedi su una panchina) si usa il famigerato pettorale alto.

Se si alzano di più le gambe (tipo verticale) lavorano principalmente le spalle.

Il movimento corretto quando eseguiamo flessioni (ma anche le trazioni) e di cercare di avvicinare le scapole fra di loro quando di scende in modo da "stirare" al massimo il pettorale!

Per qando riguarda la "potenza" e la forza il discorso è complesso ma principalmente occore eseguire alcuni esercizi multiarticolari e fondamentali con un sovraccarico (esempio squat, stacchi da terra, panca, trazioni alla sbarra) con un sovrappeso che consenta di fare dalle 3 alle 6 ripetizioni.
Il movimento dev'essere lento nella fase discendente ed esplosivo nella fase ascendente ma sempre con una buona tecnica.

Spero di essere stato utile!

A domani gente


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: mer lug 22, 2009 3:30 pm 

Non connesso

Iscritto il: dom ott 28, 2007 6:26 pm
Messaggi: 129
Località: Fasano-Milano
interessante, stasera provo.

_________________
Non chiamarlo sudore finchè non è rosso. E non chiamarlo sangue se non si vede l'osso.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio:
Messaggio Inviato: ven lug 24, 2009 10:08 am 

Non connesso

Iscritto il: gio giu 25, 2009 8:01 pm
Messaggi: 9
p.s. ho provato e ho dedotto ke le faccio a skiena kiusa


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron